Assemblea di Economia – Programma elettorale 2019

Il nostro programma in formato PDF

Chi siamo:

Assemblea di Economia nasce nel 2009, in contrapposizione alla legge Gelmini. Da allora abbiamo continuato ad essere presenti nel Polo, impegnandoci per un’università libera ed inclusiva e per una società antifascista, antirazzista e antisessista.

Il collettivo è composto da studentesse e studenti provenienti da differenti realtà, esercitiamo collettivamente la rappresentanza occupandoci di tutte le contraddizioni che viviamo ogni giorno nel polo. Facciamo parte di un coordinamento di collettivi, Studenti Indipendenti, con cui condividiamo molte battaglie e rappresentiamo gli studenti negli organi centrali.

Crediamo che il sistema universitario non si possa ridurre ad una semplice fabbrica di lauree, per questo ci impegniamo quotidianamente affinché la SME diventi un luogo vivibile, di confronto, di critica e di crescita.

Ci incontriamo settimanalmente nell’auletta al primo piano, dove ci confrontiamo sull’attualità, organizziamo iniziative e ci occupiamo di risolvere le problematiche che sorgono all’interno del polo.

Chiunque è libero di partecipare ai nostri momenti collettivi: crediamo che solo attraverso la partecipazione attiva delle studentesse e degli studenti  si possa migliorare l’università in cui viviamo!

Libertà è partecipazione, partecipare è fare la differenza!

Didattica:

  • Uniformazione dei corsi con più canali per il corso di studi di Economia aziendale (abolizione delle differenze nei programmi dei corsi A,B, e C e nelle rispettive modalità d’esame)
  • Imporre la verbalizzazione del voto entro l’ultimo giorno utile per l’iscrizione all’appello successivo e fissare un limite temporale congruo in caso di ultimo esame della sessione
  • Organizzazione di eventi di orientamento e materiale informativo riguardanti i vari percorsi di studio e i relativi esami, esplicativo per la compilazione del piano carriera e  per la decisione del percorso universitario da intraprendere
  • Supporto alla didattica tradizionale mediante video non sostitutivi delle lezioni.
  • Incremento del lasso di tempo in cui iscriversi agli esami, riducendo da 7 a 4 giorni il termine ultimo in cui prenotarsi agli appelli
  • Didattica alternativa: Cicli di conferenza e seminari su tematiche proposte dagli studenti, con la possibilità di riconoscimento di CFU da inserire come crediti liberi nel proprio piano carriera
  • Migliorie al sistema Edumeter: valutazioni più mirate del corso, anche post esame
  • L’eliminazione del contributo aggiuntivo per i corsi della SAA
  • Ampliamento di un sistema di condivisione appunti
  • Ampliamento orario della segreteria studenti
  • Ottimizzazione dell’ufficio Job Placement e  assicurare la formazione durante i tirocini
  • Estensione dei provvedimenti già ottenuti nel dipartimento Esomas (Abolizione limite del numero di appelli  in caso di ultimo esame, visione dei compiti obbligatoria post esame)

Spazi:

Interventi a breve periodo:

  • Lunchroom: Più punti ristoro attrezzati adeguatamente dove poter mangiare. Comprensivi di tavoli, idonei al numero di studenti
  • Spazi per studiare: aumentare le postazioni per lo studio, sia individuale che in gruppo, dotate di prese e connessione internet
  • Creazione di un luogo dove poter riposare e socializzare tra una lezione e un’altra
  • Riqualificazione del giardino interno al polo adiacente all’atrio monumentale, da utilizzare sia come spazio di socialità sia per le pause pranzo  o per lo studio
  • Aumentare il numero di aule ad alta capienza, soprattutto per i corsi dei primi anni  

Interventi a lungo periodo:

  • Mensa convenzionata Edisu a prezzi accessibili

Trasporti e sostenibilità:

  • Ottimizzazione dei trasporti pubblici: Aumento della frequenza dei trasporti nelle ore di punta, ottimizzazione del servizio per le tratte extraurbane
  • Aumento postazioni ToBike  e creazioni di nuove stazioni nelle vicinanze del Polo
  • Aumento parcheggio bici
  • Raccolta differenziata: isole ecologiche posizionate nei vari punti del polo  
  • Punto per rifornimento acqua, così da ridurre l’utilizzo di bottiglie di plastica
  • Ottimizzazione del riscaldamento, sia invernale che estivo, per ridurre l’inquinamento ambientale e rendere più vivibile il polo

Internazionalizzazione:

  • Maggiori informazioni sulle opportunità di Erasmus, chiarezza e continuità del regolamento
  • Velocizzare riconoscimento crediti dopo il periodo Erasmus
  • Aumento degli orari dell’ufficio internazionale
  • Accordi tra la Scuola, il CLA (Centro linguistico di ateneo) e istituti esterni per ottenere certificazioni linguistiche a prezzi contenuti

Gli ultimi due anni in breve:

  • Riduzione da 9 a 7 giorni del termine ultimo in cui iscriversi agli esami.
  • Tavolo di lavoro con i dipartimenti e la direzione d’Ateneo per migliorare gli spazi all’interno del polo, ampliamento delle postazioni per lo studio al 2°, 4° e 5° piano, installazione di forni a microonde dell’aula studio Ex-celid, costruzione di tre nuove aule per la didattica nel polo storico, due nuove aule studio al 5° piano.
  • Organizzazione del ciclo di conferenze “Tesoro parliamone”.
  • Organizzazione di incontri informativi sul piano carriera.
  • Risoluzione problematiche tra docenti e studenti, tutelando i loro diritti in situazioni critiche, sollecitando il rispetto dei regolamenti.
  • Possibilità di superare il limite dei 3 tentativi in caso di ultimo esame per studenti ESOMAS.
  • Incremento nel numero minimo di appelli in tutta UniTo, in collaborazione con Studenti Indipendenti.
  • Abolizione del limite massimo di 80 CFU annuale con carriera Full Time, in collaborazione con Studenti Indipendenti.
  • Sospensione dell’attività didattica in occasione delle elezioni politiche, in collaborazione con Studenti Indipendenti.
  • Sistema di condivisione appunti all’interno della nostra auletta.
  • Creazione di una biblioteca indipendente all’interno della nostra auletta, con riviste, libri e materiale di informazione sull’attualità.

About Studenti Indipendenti

Siamo gli studenti e le studentesse dei collettivi universitari di Torino, ci battiamo per un'Università pubblica e di qualità, contro qualsiasi forma di repressione e sfruttamento, per una società anti-razzista, anti-sessista, anti-fascista, libera ed egualitaria. In università, in città, servi/e di nessuno!

I commenti sono chiusi